Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Il backend del sito

Introduzione: a cosa serve il backend del sito nello sviluppo Web

Lo sviluppo web è il processo di progettazione e costruzione di un sito Web o di un’applicazione Web. Il backend è la parte del sito Web in cui tutte le informazioni vengono archiviate elaborate e servite al dispositivo dell’utente.

Lo sviluppo web può essere suddiviso in due parti: front-end (la parte visibile di un sito web) e back-end (la parte nascosta).

Gli sviluppatori front-end hanno il compito di assicurarsi che i nostri siti web abbiano un bell’aspetto, mentre gli sviluppatori back-end di assicurarsi che funzionino bene. Esistono infine anche gli sviluppatori full stack versati in entrambe le materie.

Cos’è il backend del sito nello sviluppo web?

In generale back-end è un server che fornisce dati alle applicazioni web front-end accessibili dal pubblico. Il back-end è quindi ciò che consente di scrivere e leggere ed elaborare dati lato server, che in seguito possono essere serviti all’utente.

Tuttavia è comune di chiamare back-end tutto ciò che non è accessibile al pubblico come l‘area di amministrazione di un applicativo o sito web. Occorre quindi considerare il significato contestuale di back-end e font-end.

Dal punto di vista del codice il back-end è il software in cui sono definiti gli endpoint, nonché il sistema di permessi che stabilisce chi può accedervi.

Invece nel linguaggio comune ci si può riferire al back-end anche come all’area di amministrazione del sito. Ad esempio il pannello di amministrazione di un sito WordPress viene spesso chiamato back-end nel senso più ampio del termine.

Come si crea un backend e quali lingue vengono utilizzate?

Un back-end è la parte di un’applicazione che gestisce i dati e la logica. È il server responsabile della memorizzazione e dell’elaborazione di tutti i dati.

Il backend del sito è scritto in un linguaggio di programmazione. Ci sono molti linguaggi che puoi usare per scrivere un backend, ma tra questi node.js e django sono le scelte più popolari in e i miei preferiti nel 2022.

Node.js è una piattaforma JavaScript che consente agli sviluppatori di creare applicazioni veloci e scalabili utilizzando JavaScript sia sul lato front-end che sul lato back-end. È molto popolare nello sviluppo di applicazioni a pagina singola, applicazioni web in tempo reale e microservizi perché è asincrono e basato su eventi. Questo rende più facile per gli sviluppatori scrivere codice che si adatta bene con operazioni di elevata simultaneità come streaming video o videogiochi online.

Uno dei grossi vantaggi di utilizzare Node.js o uno dei tanti framework come Express.js o Nest.js, è quello di mantenere un solo linguaggio per front-end e back-end. Questo è un vantaggio per gli sviluppatori full-stack in quanto possono concentrarsi su un solo linguaggio di programmazione. Utile anche per i team con sviluppatori specializzati, in quanto rende più facile capire il lavoro svolto dalle proprie controparti.

Django invece è un framework web gratuito e open source scritto in Python che consente lo sviluppo rapido di siti Web sicuri e mantenibili. Creato da sviluppatori esperti, Django si occupa di gran parte delle funzionalità base dello sviluppo web, così puoi concentrarti sulla scrittura della tua app senza dover reinventare la ruota.

Quando si sceglie Django per un progetto, è possibile gestire tutto in Python. Tuttavia è possibile anche utilizzarlo per una REST API da fruire con un framework front-end come Angular. Si può persino utilizzare un database a scelta come MongoDB.

Qual è la differenza tra backend e front-end del sito?

Lo sviluppo del back-end è il processo di creazione della logica per un sito web o un’applicazione. Ciò include tutto ciò che accade dopo che qualcuno fa clic su “invia”, o fornisce altri input che comporta una chiamata API, come definito nel codice JavaScript del front-end.

Lo sviluppo front-end è il processo di creazione e styling degli elementi visivi o di un sito web o di un’applicazione. Ciò include tutti gli aspetti d’interfaccia utente sia statici che interattivi. Infatti nel front-end vengono definiti quali input dell’utente debbano richiamare il back-end e come utilizzare questi dati nell’interfaccia reattiva una volta ottenuti.

Conclusione e Considerazioni Finali

In conclusione, abbiamo esplorato il significato contestuale di back-end, le differenze tra back-end e font-end e citato alcuni linguaggi di programmazione per il backend del sito.

Nello sviluppo web moderno un pattern comune vede la divisione dei due aspetti per una migliore gestione dello sviluppo ed evoluzione del progetto. Conoscere le differenze tra front-end e back-end è fondamentale sia per chi si addentra nel mondo dello sviluppo web, sia per chi deve gestire un team di programmatori.

Leave a comment